AIKIDO

I NOSTRI CORSI

Il responsabile dei corsi

Mi chiamo Dellisanti Gaetano anche se il nome con il quale sono normalmente conosciuto è Nino.

 

Inizio la pratica dell'Aikido nel 1980 sotto la guida del M Gerbi.

Sostengo l'esame da shodan (1985) e nidan (1987) in FILPJ, organizzazione che, in quel periodo, poteva contare della guida, nell'indirizzo tecnico, del M Tomita già allievo del M Saito.

 

Nel 1987, nel periodo delle feste pasquali, ho l'occasione di partecipare ad uno stage intensivo di Aikido a Parigi. Lo stage è organizzato e condotto dal M Tissier (in rete troverete ampi riferimenti). Questo incontro, per me folgorante, rappresenta il punto cardine nella definizione del mio personale percorso di ricerca e crescita tecnica. Comincio, quindi, un intenso 'peregrinare' seguendo gli stage del M Tissier in Francia e in Svizzera. Non ho smesso.

 

Nel 1989 mi viene offerta l'occasione di guidare il corso di Aikido nella Palestra Kanku Dai di Torino, è il secondo punto di svolta del mio percorso di praticante a proposito del quale, per il sostegno concreto, un autentico sentimento di gratitudine mi lega al M Visentini.

Nel frattempo la partecipazione degli italiani agli stages francesi del M Tissier diviene significativa per numero. In occasione degli stages estivi approfondisco la conoscenza con Maurizio Valle. Poco dopo con Nando Silvano (che in realtà conoscevo per il trascorso comune in FILPJ) e Franco Cuzzupè. Quest'ultimo, membro della LAM UISP, in virtù di un più spiccato senso organizzativo e basandosi su di un reale interesse del gruppo degli italiani presenti, che in qualità di istruttori rappresentiamo, ci convince della fattibilità di uno stage del M Tissier in Italia.

L'allora LAM UISP (oggi ADO UISP) sulla spinta propulsiva di F. Cuzzupè organizza, quindi, nel febbraio 1989 il primo stage del M Tissier a Torino.

Rafforzandosi il rapporto, in senso organizzativo, con il M Tissier scelgo di confluire nella LAM UISP e con le persone sopra nominate inizia una collaborazione ed un lavoro che sta proseguendo ininterrottamente.

 

Nell'aprile 1992 insieme a Patrizia Corgiat fondo l'associazione Shisei e apriamo il Dojo di via Legnano 16: un sogno , una scommessa...

Sempre nel corso del 1992 supero l'esame da Sandan.

 

Nel 1996 il M Tissier, su invito della LAM Uisp, esprime un opinione tecnica in seguito ad una prova di esame sulla cui base la LAM UISP certifica l'avvenuto passaggio a Yondan.

 

Nel febbraio 2001 l'Ado UISP mi attribuisce il Godan. Il Maestro Tissier mi conferisce il V Dan Aikikai nel 2007.

 

Attualmente, dopo aver rivesto il ruolo di coordinatore della formazione insegnanti per il settore Aikido della Area Discipline Orientali UISP fino al giugno 2004, ed essere stato membro della Commissione Tecnica Nazionale Aikido ADO UISP aderisco all'associazione nazionale "ProgettoAiki" per rispondere, in concreto, alle nuove esigenze di diffusione che questa disciplina impone.

 

Insegno a Torino, Racconigi, La Loggia, Carmagnola in vari corsi; nella pausa pranzo, pomeridiani e serali ad adulti e ragazzi delle scuole medie.

 

Alla mia formazione di praticante hanno indubbiamente contribuito tutti gli insegnanti e Maestri che in questi anni ho frequentato, e non sono pochi. Preferisco riunirli in un ricordo 'silenzioso'... non citarli per specificare quelle che sono state le mie scelte e frequentazioni costanti senza la presunzione di attribuirmi altri insegnamenti più o meno diretti.

Sottolineo che provo, per tutti coloro che ho conosciuto su di un tappeto, la stima più profonda. Questi Maestri, in qualche modo, sono tutti nella memoria delle mie attuali capacità, sperando di esserne all'altezza, nutro quindi un profondo rispetto e riconoscenza per tutti loro. Così sono grato a chi mi ha permesso di trascorrere del tempo (poco in verità ma per mia volontà) nella pratica del Kung Fu e del Kendo facendomi apprezzare le diverse Vie.

 

In questo percorso occupa uno spazio significativo la pratica attiva (e ormai irrinunciabile) dello IAIDO inquadrato nella CIK. Grazie alla guida di Danielle Borra ho acquisito il grado di Godan.

 

Da non molto, inoltre, mi dedico al Jodo cercando di acquisirne i rudimenti grazie alla disponibilità dei praticanti italiani in primo luogo Gilberto Vecchi, Gigi Rigolio e Antonio Ghigini e all'insegnamento di René Van Armesfoort. In questa disciplina il mio grado é Yondan.

 

In ultimo, ma primi nei miei pensieri, ringrazio tutti coloro che, nel corso del tempo, hanno seguito e seguono i miei corsi, ricordandomi costantemente il senso profondo delle parole di Miyamoto Musashi - "il Maestro è l'ago, l'allievo il filo".