IL DOJO

Che cosa è un Dojo?

Il Dojo, nella cultura giapponese, è considerato il "Luogo in cui si pratica una Disciplina". In questo senso il suo significato non è direttamente assimilabile a quello del termine più comunemente noto, e di origine occidentale, di palestra, anche se le attività che vi si svolgono possono essere le medesime.

 

In cosa consiste la differenza? Frequentare le attività di un Dojo significa perseguire non il solo obiettivo di una maggiore efficienza fisica, bensì ricercare e trovare un equilibrio fra le proprie potenzialità fisiche e psichiche. Significa, inoltre, far propria la consapevolezza di partecipare alla creazione dell'ambiente in cui si è inseriti, affinchè esso sia raccolto ed accogliente. Un luogo dove vige il rispetto verso se stessi e gli altri : l'antitesi della grandi palestre spersonalizzate.

 

La nostra Associazione benchè al momento abbia rinunciato ad avere un proprio Dojo non rinuncia all'idea di Dojo. Per noi uno sviluppo, che non sia nel senso che oggi si attribuisce al termine "sportivo", abbisogna della consapevolezza che il luogo per il praticante sia qualcosa di più, anche se magari ciò è tale più nel proprio personale atteggiamento che nell'addobbo o nel contorno. L'Associazione opera perchè i luoghi in cui agisce siano dei Dojo.

 

Con il termine giapponese Shisei ("attitudine") intendiamo di fatto rafforzare il rapporto fra ciò che è esterno ed interno a sè, intendiamo stabilire cioè una connessione fra gli elementi che costituiscono gli aspetti di "postura fisica" e un atteggiamento rilassato ma cosciente del senso di spazialità del proprio corpo.